Cronaca

Botulino nelle conserve. Due morti e uno in fin di vita a Roma

Foto internet

I corpi senza vita di due uomini, uno di 57 e uno di 50 anni, sono stati trovati all’interno della loro abitazione in via Riserva del Pascolaro a Torrimpietra, una frazione di Fiumicino. Il figlio 23enne del piu’ anziano e’ stato soccorso da alcuni vicini e trasportato in gravi condizioni all’ospedale di Bracciano: ai sanitari ha raccontato di aver mangiato con i suoi familiari del cibo conservato artigianalmente.

Tra le prime ipotesi, quelle di un’intossicazione da botulino. La casa, situata in aperta campagna, e’ abitata da una famiglia di calabresi. Secondo quanto raccontato ai carabinieri intervenuti sul posto in seguito ad una segnalazione al 112, stamattina alcuni vicini – insospettiti dal fatto di non averli visti uscire – hanno bussato alla porta di casa chiamando i tre ad alta voce.

Rimasti senza risposta, sono riusciti ad entrare facendo la macabra scoperta: e’ stato il loro intervento, con la successiva corsa in ospedale, a salvare il 23enne, trovato privo di sensi. Secondo le prime ricostruzioni, a rivelarsi fatali per le due vittime sarebbero stati dei cibi sotto olio o sotto aceto. Sul posto ci sono i carabinieri della compagnia di Civitavecchia e del Nucleo investigativo di Ostia oltre al medico legale. (Agi)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.