Cronaca

Bimbo dimenticato in auto. Morto per asfissia

Un bambino di due anni, Luca Albanese, è stato trovato senza vita a bordo di un’auto posteggiata in Strada Borgoforte, alla periferia est di Piacenza. Gli uomini del 118 hanno tentato invano di rianimarlo. Sul posto i carabinieri. Pare che il padre Andrea sia andato al lavoro e abbia dimenticato il piccolo in auto. Il bimbo è morto per asfissia, ucciso dai 50 o 60 gradi di temperatura che l’interno della vettura aveva raggiunto.

I militari stanno interrogando il padre 39enne della vittima. L’uomo avrebbe dimenticato il piccolo in auto alle 8, quando ha posteggiato la sua Citroen all’esterno della ditta di catering Copra, dove lavora. “Ero convinto di averlo portato all’asilo”, si è difeso l’uomo che abitualmente conduceva il bimbo alla materna. Sarebbe stato proprio lui, e non un passante come si era detto inizialmente, a trovare il corpo esanime del bimbo in auto poco prima delle 17, al termine del suo turno di lavoro.

A lanciare l’allarme sono stati i nonni che erano andati alla scuola materna per prendere il bambino, ma hanno scoperto dalle maestre che Luca non c’era. Allora hanno telefonato al papà che si trovava ancora in ufficio: appena l’uomo ha saputo che il bambino non era all’asilo, è stato assalito da un tremendo presentimento. E’ corso in strada, ha spalancato la portiera della sua Citroen, e ha trovato il bambino morto nel suo seggiolino. Ha cercato di bagnare con dell’acqua il corpicino, ma inutilmente.

Dopo la scoperta, il padre del bimbo, figlio unico è stato colto da malore. Lo stesso è accaduto alla madre che ha raggiunto il marito poco dopo sul luogo della tragedia.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.