Cronaca

Bimbi maltrattati, arrestata suora a Trapani

Foto internet

Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e verso fanciulli e lesioni personali la squadra mobile di Trapani ha arrestato una suora di 76 anni, originaria di Mazara del Vallo (Trapani) ed in servizio presso un istituto religioso. Per lei il giudice ha disposto gli arresti domiciliari. Nell’inchiesta sono coinvolti anche 4 dipendenti dell’istituto religioso, sottoposti alla misura del divieto di avvicinamento ai bambini. Stessa misura anche per un’altra suora, originaria del Camerun.

A fare scattare le indagini e’ stata la denuncia dei genitori di un bimbo di 8 anni affidato all’istituto per procedimento del Tribunale dei minorenni di Palermo. La coppia ha raccontato agli agenti di percosse subite dal figlio da parte di alcuni istruttori del centro e soprattutto da parte della religiosa. Sul corpo del piccolo sono state riscontrate ecchimosi e a confermare il racconto ci sarebbero anche le confidenze di altri piccoli ospiti del centro.

Uno in particolare si era premurato di riprendere con il cellulare suor Teresa mentre picchiava il bambino.
I piccoli ospiti del centro religioso ascoltati con l’ausilio di personale specializzato hanno riferito numerosi episodi di violenza fisica e psicologica a cui erano sottoposti. Alle percosse, infatti, spesso erano accompagnate, spiegano gli investigatori, “condotte vessatorie come servire alimenti in cattivo stato di conservazione, tenere i sistemi di riscaldamento spenti o fare utilizzare le docce con l’acqua fredda”.

Gli indagati, inoltre avrebbero offeso gratuitamente i piccoli ospiti dell’istituto religioso per la loro provenienza da famiglie di pregiudicati e li avrebbero minacciati di un trasferimento in altri istituti del palermitano nel caso in cui avessero denunciato le violenze a cui venivano sottoposti. Con provvedimento d’urgenza, convalidato dal Tribunale per i minori di Palermo, tutti i piccoli ospiti del centro sono stati trasferiti in altre strutture specializzate. (Adnkronos)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.