PoliticaPrimo Piano

Bersani: “Intesa col Pdl per il Quirinale, ma no a governissimo”

Foto internet

Pier Luigi Bersani si dice pronto a “dialogare” con il Pdl e ad incontrare Silvio Berlusconi per trovare un accordo sulla elezione del nuovo Capo dello Stato, ma è contrario ad un governo di larghe intese. Il leader del centrosinistra smentisce quindi le voci del centrodestra che lo accusano di voler portare Romano Prodi al Quirinale: “Noi vogliamo lavorare onestamente per avere un presidente di larga condivisione – dice Bersani – ossia durante le prime tre votazioni e fino a prova contraria lavoriamo così.”

Il segretario del Pd si è detto ottimista anche sulla “possibilità di fare un governo. Io ci sono, non vado al mare, perché la crisi italiana non si risolve andando a nuove elezioni, ma con la governabilità. Siamo per una corresponsabilità istituzionale che non si risolve con un governissimo Pd-Pdl-Scelta Civica, questa soluzione sarebbe sbagliata perché rappresenterebbe una politica immobile. Già con il governo Monti ci abbiamo provato e abbiamo avuto molte difficoltà. Il mio appello è di provare a tenere insieme la necessità di cambiamento e un percorso per le riforme istituzionali.” Quindi la strada di Bersani sarebbe quella di un governo politico a guida Pd e collaborazione tra i vari partiti per le riforme e per eleggere il nuovo Capo dello Stato. Lancia un segnale a Berlusconi, dicendosi “disposto ad incontrarlo in sedi istituzionali” e non risparmia frecciate anche al Movimento Cinque Stelle: “Da loro mi sarei aspettato un impegno preciso – dice Bersani – così non rispettano i loro 8 milioni di elettori.”

Infine plaude anche se con qualche riserva all’ operazione voluta da Napolitano, riguardo alla nomina dei saggi per risolvere lo stallo politico: “Il presidente della Repubblica ha fatto quello che doveva e poteva fare, noi ne prendiamo atto ma ribadiamo il nostro punto di vista. Il partito è con me, unito e compatto, su questa strada.”

Francesco Agliata

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.