Cronaca

“Basta con Giampilieri”, incontro a S. Agata di Militello

Un’immagine della conferenza di oggi. Foto di Giada Mercadante

Presentato oggi, a Palermo, presso l’Assessorato Territorio e Ambiente, il convegno Internazionale di Ingegneria Naturalistica per la difesa del suolo e il recupero del territorio che si terrà a Sant’Agata di Militello il 5 e il 6 ottobre. Ha aperto i lavori Angelo Pizzuto, capo di gabinetto dell’Assessorato e coordinatore di Federparchi Sicilia.

Erano presenti il dott. Vilardo, commissario straordinario del parco dei Nebrodi che ha illustrato i contenuti dell’incontro e ha sottolineato l’importanza della prevenzione: “Per far sì che non si verifichi più quello che è accaduto a Giampilieri, a Saponara, a Lipari occorre un monitoraggio e una cultura delle prevenzione. La missione è Formarci e Formare”, ha affermato Vilardo che ha aggiunto: “Nonostante il Parco dei Nebrodi sia stato commissariato 4 volte e quindi limitato nelle sue azioni, si è riuscito a lavorare e portare avanti progetti di notevole importanza”.

Il dott. Negrini, responsabile della sostenibilità dello Snam Rete Gas ha raccontato la collaborazione con il Parco dei Nebrodi e della costruzione del metadonotto realizzato nel parco nel 2010.

Tutto questo viene illustrato in un libro “Sentieri Sostenibili“, che sarà presentato al convegno di inizio ottobre.

Gianluigi Pirrera, presidente Aipin Sicilia, ha sottolineato più volte nel suo intervento l’importanza dell’Ingengeria Naturalistica ed evidenzia che è uno strumento di prevenzione e di manutenzione del territorio.

È corale il sentimento della prevenzione: “Non possiamo aspettare che accadano catastrofi ambientali. Purtroppo la Sicilia è sempre in regime di emergenza e un piano di monitoraggio eviterebbe disastri”.

Il capo di Gabinetto, Pizzuto porta ad esempio il caso di Agrigento: “Sono stati dati 20 mila euro per la cattedrale di Agrigento, sufficienti solo per metterla in sicurezza. Se dovesse implodere, verrebbe giù tutto il centro storico di Agirgento. Si potrebbero fare tanti esempi, ma si dovrebbero trovare anche le soluzioni. Pure l’Università degli studi di Palermo era presente nella figura del professore Rosario Schicchi, direttore del CI. RI. TA.

Il convegno ospiterà le testimonianze di qualificati esponenti del mondo accademico e professionale, diversi dei quali provenienti da paesi esteri, su varie questioni attinenti alla difesa del suolo e agli interventi di recupero e riqualificazione ambientale.

Il convegno, che ha avuto tra l’altro il patrocinio del ministero dell’Ambiente, è articolato in due giornate seminariali e in una di visita agli interventi di recupero e riqualificazione ambientale realizzati nel territorio del Parco dei Nebrodi.

Giada Mercadante

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.