Economia & LavoroPrimo Piano

Banca popolare S. Angelo, nascono due business center per sostenere l’export delle imprese siciliane

Sei prodotti siciliani nella top ten del surplus mondiale

Ines Curella

(di redazione) La Banca popolare S. Angelo ha creato due Business center per offrire consulenza specializzata alle imprese siciliane in tutti i campi e anche per sostenerne le strategie di export, settore che risulta in notevole crescita, e di internazionalizzazione, anche cogliendo le nuove
opportunità di espansione del Made in Sicily sui mercati esteri offerte dalla guerra sui dazi commerciali.

Le due strutture saranno insediate a completamento di un percorso di evoluzione organizzativa e di specializzazione, presso due filiali ubicate nelle aree tra le più strategiche del raggio d’azione della banca al fianco dell’economia locale: “Palermo 8”, nella centralissima Via Messina, a metà del diametro che unisce idealmente la Camera di commercio con le principali associazioni di imprese; e “Licata Oltreponte”, in Via Rettifilo Garibaldi, nel cuore della città da cui cento anni fa cominciò la storia di Banca popolare S. Angelo.

In queste due filiali evolute la clientela troverà consulenti specializzati in elaborazione di servizi avanzati alle imprese a 360 gradi. E attraverso questi Business center si potrà accedere, oltre che ai tradizionali prodotti, a tutti gli innovativi strumenti a beneficio delle imprese: dalla cessione dei crediti vantati nei confronti delle Pubbliche amministrazioni attraverso Banca Sistema, all’assistenza all’export e all’internazionalizzazione con il supporto di Banca Ubae, dalla finanza agevolata e multibrand fino al risparmio gestito, alle coperture assicurative e alle soluzioni complete per il personale e relative famiglie.

Nelle due filiali i servizi di cassa continueranno a funzionare il lunedì mattina, nonché il primo, il sedicesimo e l’ultimo giorno lavorativo del mese. “La Banca S. Angelo si evolve seguendo e assecondando la crescita delle attività economiche del proprio territorio – spiega Ines Curella, A.d. della Banca – .

L’export è sicuramente il settore più dinamico negli ultimi anni, come confermano gli ultimi dati dell’Ice. Inoltre, il Rapporto I.T.A.L.I.A. 2019 di Unioncamere e Symbola evidenzia il fatto che ben sei prodotti del Made in Italy, cioè pasta, cioccolato, vino, pomodoro, olio extravergine d’oliva e farmaci, svettano nella top ten 2018 del surplus commerciale mondiale. La Sicilia è protagonista di queste produzioni, e lo stesso Rapporto colloca l’Etna

Valley sul terzo gradino del podio dei Distretti industriali italiani con il maggiore incremento di export. Di conseguenza, Banca S. Angelo incrementa a sua volta la capacità di offrire assistenza a chi investe all’estero.

Anche perché – osserva Ines Curella – diversi autorevoli economisti rilevano come già da quest’anno la guerra sui dazi commerciali abbia dirottato verso l’area mediterranea parte dell’export cinese prima diretto negli Usa e parte degli acquisti statunitensi prima effettuati nel Paese del Dragone. E’ stato notato, cioè, un incremento dei traffici marittimi commerciali nella nostra area di riferimento, fenomeno che sembra destinato a proseguire nell’ultima parte dell’anno e anche nel 2020, aprendo, di fatto, alle imprese siciliane la possibilità di inserirsi e di conquistare nuove fette di mercato”.

“Dunque – conclude Ines Curella – il peso dell’export della Sicilia è in notevole crescita e l’avere dedicato due filiali anche alla consulenza specialistica alle imprese (aiutandole non solo ad avere adeguato supporto finanziario, ma anche per fabbisogni particolari, per esempio per recuperare liquidità attraverso la cessione dei crediti vantati nei confronti della Pubblica amministrazione), è la naturale risposta che una banca locale attenta alle esigenze di sviluppo del territorio in cui opera deve essere sempre pronta a dare, con flessibilità, tempestività e spirito di evoluzione che la S. Angelo ha sempre espresso in cento anni di attività al servizio delle imprese siciliane.

Capacità innate con cui la banca è ulteriormente pronta a sostenere le iniziative produttive che vogliano cogliere le opportunità offerte dalle rapide evoluzioni degli scenari geopolitici internazionali”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.