Primo Piano

Banca popolare S. Angelo. Aggiudicata la tesoreria della Camera di Commercio di Agrigento

PROSEGUE IL PERCORSO DI INNOVAZIONE A SERVIZIO DELLE P.A.

Ines Curella

(di redazione) È stata firmata la convenzione tra la Banca popolare S. Angelo e la Camera di commercio di Agrigento per la gestione del servizio di tesoreria e cassa. La S. Angelo si è aggiudicata il prestigioso servizio a seguito di una gara ad evidenza pubblica alla quale hanno partecipato anche due gruppi bancari di livello nazionale e subentra nella gestione ad un altro istituto di credito.

L’accordo è stato sottoscritto, per la Banca S. Angelo, dal Responsabile dell’Area crediti, Carmelo Piscopo, e, per la Camera di commercio di Agrigento, dal Segretario generale, Giuseppe Virgilio.

Il servizio di tesoreria e cassa viene svolto attraverso il mandato informatico con firma digitale, strumento innovativo che consente di effettuare con modalità online i trasferimenti degli ordinativi di pagamento e di riscossione fra la Camera di commercio e la Banca, senza ricorso all’operatività manuale del cartaceo.

Questa procedura di trasmissione garantisce certezza, puntualità, rapidità, trasparenza e sicurezza delle operazioni. Con questa aggiudicazione la S. Angelo aggiunge un’altra importante tappa al suo percorso di innovazione tecnologica e digitale a servizio delle pubbliche amministrazioni in provincia di Agrigento, dove può tirare un bilancio certamente positivo per le gestioni già acquisite, come il Parco archeologico della Valle dei Templi, che il recente Rapporto di Unioncamere e Symbola ha indicato come modello nazionale di “laboratorio di innovazione”; il Consorzio di bonifica Agrigento 3 e il Comune di Santa Elisabetta.

“Sono tutte attività – commenta Ines Curella, A.d. della Banca popolare S. Angelo – che confermano l’importanza della presenza di una banca locale e siciliana, impegnata fortemente a sostegno del territorio e delle sue istituzioni, capace di interpretare le esigenze e di fornire le migliori risposte anche con la realizzazione di servizi efficienti che aiutano a migliorare il rapporto tra cittadini e Pubblica amministrazione. Noi consideriamo – conclude Ines Curella – la Camera di commercio di Agrigento come la ‘casa comune’ di tutte le imprese della provincia. Per questa ragione auspico che la sinergia che nasce oggi possa essere l’occasione per avviare un confronto operativo con tutto il sistema economico, con l’obiettivo di definire strumenti e progetti capaci di supportare azioni di sviluppo del tessuto produttivo locale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.