Primo PianoTelevisione

Ballarò, Video Copertina Crozza: “Grillo e l’editto siculo”

Nuovo appuntamento con la copertina di Maurizio Crozza, che dedica l’apertura di Ballarò alla riforma sulla legge elettorale. “Letta è stato chiarissimo. La legge elettorale bisogna farla entro 18 mesi. Solo che ho fatto un piccolo controllino: la prima volta che ha detto questa frase era il 29 aprile, poi l’ha ripetuta a maggio e ora l’ha ridetta a giugno. Sono passati due mesi ma mancano sempre 18 mesi! Sembra l’età di Sandra Milo che ha compiuto 50 anni 30 volte!”

“È dal 2006 che la legge elettorale è una priorità ma stiamo andando a puttane, perché non dite subito che la priorità è far andare tutto a puttane?”. Poi rivolgendosi a Maurizio Lupi, ospite nello studio di Giovanni Floris, il comico lo appella come ‘Lupetta’, un mix di Lupi e Letta.“Avete tolto il finanziamento ai partiti ma dal 2017… è giusto, anche ai tossici non puoi togliere subito le dosi”.

Parlando con Floris invece Crozza gli chiede se è preoccupato dopo le ultime dichiarazioni del leader del M5S: “Grillo in un comizio a Catania ha detto che vuole fare i conti con te. Dopo l’editto bulgaro c’è l’editto siculo. I 5 Stelle hanno la fissa di fare i conti, in 5 anni non mirano a finire la legislatura, puntano al diploma di ragioniere! Poi finché Grillo offende la Gabanelli, la Annunziata… sono giornaliste brave, preparate… lo capisco anche, ma tu! Al limite puoi provocare un attacco di sonno”

E ancora su Grillo: “Dice a Berlusconi di fare il duce, e poi fa allontanare i giornalisti che non gli piacciono. Un atto da partigiano puro!”

Crozza conclude il suo intervento vestendo i panni di Flavio Briatore, che recentemente ha incontrato Matteo Renzi.

A seguire il video.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.