Primo PianoTelevisione

Ballarò 2013, Video Copertina Crozza: “Non ci possiamo permettere il 2013”

Copertina Maurizio Crozza 08 gennaio 2013

“Buon 2012!”. Si apre così la nuova copertina (Video Youtube, canale Raitre) di Maurizio Crozza a Ballarò, nuova versione del 2013. Sia perché il cambiamento non è avvenuto, né nella trasmissione, né, per fortuna, nella verve satirica del comico genovese, ma soprattutto perché il “2013 non possiamo permettercelo“. Inizio con i fuochi d’artificio, vera metafora dell’apertura di questo nuovo anno per la trasmissione condotta da Giovanni Floris.

Maurizio Crozza punta molto il dito contro la discesa in campo di Mario Monti, uno che “non te lo levi più”. D’altronde, “iniziare il nuovo anno con una campagna elettorale è come tirarsi il tappo dello spumante nell’occhio, mentre gli altri festeggiano”. Ma, è sempre una partita a due, tra politici e paganti, purtroppo, vincono sempre loro.

Ma chi votare? “I nuovi non li conosciamo, mentre i vecchi…Sì!”. Eppure Monti è tra quelli che non conoscevamo: “Ha detto che vuole modificare l’Imu! Lui! E’ come se in un film, l’attore che fa Dracula nel secondo tempo volesse fare Robin Hood! Ma che caz… di film sarebbe?”. La selezione che sta effettuando Monti sui candidati è ferrea, e così Crozza: “Ma non è che i vari Lusi, Fiorito sono stati selezionati tra gli scippatori? Lo diventano…”.

In seguito non può mancare il riferimento al solito Berlusconi: Il Cavaliere riesce sempre a convincere tutti, con una sola riunione ad Arcore. “C’è l’accordo con la Lega: Maroni ottiene la Lombardia e perde la faccia. Berlusconi andrà all’Economia e Tremonti Premier. Bene. La novità è che si invertono! Ma io (Crozza) l’ho sempre detto che sono degli invertiti!”. “Ad Arcore il Cavaliere riuscirebbe a convincere la Lega persino che Boateng è un Altoatesino!”.

“Salve Grasso (Crozza si rivolge a Piero Grasso in studio, pronto a entrare al Parlamento), ma se lei incontra Dell’Utri, cosa fa, lo saluta oppure lo interroga?”. Risate in studio, con la consueta comicità pungente di Maurizio Crozza. Non può infine mancare un riferimento alla debacle del Movimento 5 Stelle: da non perdere il parallelismo tra Beppe Grillo e Gesù. Tutto questo e molto altro nel video youtube sulla copertina di Crozza a Ballarò 2013.

[vsw id=”idaO7bAMkKc” source=”youtube” width=”560″ height=”315″ autoplay=”no”]

Ignazio Cusimano

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.