Scuola & Università

Aviaria: contagiato allevatore in Emilia Romagna

Un allevatore dell’Emilia Romagna è stato trovato positivo al virus dell’influenza aviaria H7N7. A rendere nota la notizia è stato l’Istituto Superiore di Sanità che ha riscontrato la presenza dell’infezione in  “una persona affetta da congiuntivite”.

Il ministero della Salute fa sapere che il virus H7N7 “non viene facilmente trasmesso all’uomo, che può infettarsi solo se viene a trovarsi a contatto diretto con l’animale malato o morto. A differenza di altri virus aviari (quali ad esempio H7N9 o H5N1), H7N7 tende a dare nell’uomo una patologia di lieve entità, come già osservato in un focolaio umano verificatosi anni fa in Olanda”.

“Essendo rara la trasmissione da persona a persona, i focolai umani tendono ad autolimitarsi, per cui il rischio di comunità è estremamente basso o addirittura irrilevante. La Regione Emilia Romagna, di concerto col Ministero della Salute, avendo prontamente identificato i focolai animali, ha adottato tutte le procedure necessarie a porre sotto controllo l’infezione”.

La Coldiretti, nel commentare gli sviluppi della vicenda, sostiene di evitare la psicosi collettiva, che già in passato ha danneggiato un importante settore produttivo per l’economia e l’occupazione. Infatti a preoccupare gli allevatori sono soprattutto “i danni economici che rischiano di far chiudere le aziende e per questo serve intervenire urgentemente con misure eccezionali di sostegno al settore, che ha già subito perdite per alcune decine di milioni di euro anche a seguito dei numerosi vincoli alla movimentazione dei prodotti avicoli che hanno praticamente bloccato la produzione e il mercato nelle aree delimitate”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.