Sport

Atalanta – Palermo 1-0, le pagelle dei rosanero

Il difensore argentino Munoz

A Bergamo arriva un Palermo fresco di scossone nella direzione tecnica. Contro l’Atalanta c’è l’esordio di Giampiero Gasperini in panchina, in quella stessa panchina in cui si accomoda il capitano Fabrizio Miccoli, primo fra i ‘bocciati’ dal nuovo tecnico. Finisce come nelle ultime uscite, ossia con un Palermo sconfitto, 1-0 per gli Orobici il risultato finale. Vediamo, come di consueto, le pagelle dei giocatori del Palermo.

Ujkani 5,5 – Praticamente inoperoso fino al momento del gol realizzato dall’ex di turno Raimondi. Buona la chiusura su De Luca, poco prima del vantaggio dei Nerazzurri. Sul gol non può nulla.

Munoz 6,5 – A guardarlo correre, chiudere e anticipare, l’argentino sembra un altro giocatore rispetto allo scorso campionato. Sempre puntuale, si concede persino sortite offensive, purtroppo senza esito. Probabilmente la difesa a tre (o a cinque) lo aiuta molto.

Donati 6 – Difensore centrale aggiunto, cerca di emulare le imprese del collega, ed ex compagno ora alla Fiorentina, Giulio Migliaccio. Il centrocampista si disimpegna bene, non facendo rimpiangere Mantovani. Finisce la partita contro la sua ex squadra davvero stremato.

Von Bergen 6 – La difesa regge benissimo per quasi un’ora, il merito è anche della sicurezza trasmessa dallo svizzero. Sempre puntuale, affidabile. Deve ancora trovare le misure per la difesa a tre.

Garcia 6 – Nel primo tempo, insieme ad Ilicic, spadroneggia nella fascia sinistra. L’Atalanta non riesce a chiudere le sue incursioni. Nella ripresa cala.

Morganella 6 – La fisicità è il suo forte, nel complesso una partita ordinata. Dal 90′, Dybala s.v. – Sprazzi di classe, il giovane argentino tornerà molto utile alla causa rosanero.

Rios 5,5 – Meno brillante e preciso delle ultime uscite. Molta sostanza ma poca qualità in mezzo al campo.

Barreto 6,5 – Nel primo tempo è di gran lunga il migliore in campo. Uno dei pochi a non mollare, un ottimo rientro per il paraguayano.

Ilicic 5,5 – Voglioso come non mai in questa stagione. Manca ancora la condizione fisica e, di conseguenza, la precisione. Ci prova più volte, ma da lui ci si aspetta molto di più. Dal 63′ Miccoli 5 – Il capitano viene escluso dall’undici di partenza, ma al suo rientro in campo non la prende mai. Nel 3-4-3 in testa a Gasperini, dove dovrebbe giocare?

Giorgi 5,5 – Torna in campo e viene schierato nel tridente offensivo (mascherato), nel complesso non se la cava male, ma la precisione e la migliore condizione sono ancora molto lontane. Dal 77′ Pisano s.v.

Hernandez 4,5 – Non vogliamo infierire, ma dopo 4 partite, l’uruguaiano non ne ha azzeccata una che sia una. Nettamente un pesce fuor d’acqua.

All. Gasperini 6 – La squadra appare più tonica, aggressiva a centrocampo, ha un miglior possesso palla. Il tecnico all’esordio schiera un 3-4-3 mascherato da 5-4-1 in fase difensiva. Per oltre un’ora il Palermo domina a Bergamo. La sconfitta è sicuramente una punizione troppo pesante per come i calciatori hanno interpretato la trasferta. Speriamo che i segnali positivi visti per oltre un’ora siano un buon punto di partenza.

IL MIGLIORE: Barreto, Munoz

IL PEGGIORE: Hernandez

Ignazio  Cusimano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

  1. Questi i miei :

    PALERMO (3-4-2-1): Ujkani 6; Munoz 6,5, Von Bergen 6, Donati 5,5; Morganella 6(88’ Dybala s.v.), Barreto 6, Rios 5,5, Garcia 5,5; Giorgi 5,5 (76’ Pisano E. 6), Ilicic 6,5 (62’ Miccoli 5,5); Hernandez 4,5. All.: Gasperini 5,5

    Vedo che siamo d’accordo quasi su tutto, Ino! 😉

  2. Non condivido affatto il voto di Barreto. Secondo me è stato uno dei peggiori. Corre tanto, si sbatte, prova a recuperare ma col pallone ai piedi non ne azzecca una che sia una. Non sarebbe il suo compito impostare l’azione ma un professionista che gioca in serie A non può commettere tutti questi errori grossolani.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.