Primo Piano

Ast, in arrivo 100 nuovi autobus e sistemi per biglietti elettronici

1447759755-0-ast-sindacati-troppi-disservizi

Azienda Siciliana trasporti, in arrivo cento nuovi autobus. I nuovi mezzi, Euro 2 e Euro 3, sostituiranno quelli con immatricolazione superiore ai 20 anni che ovviamente hanno emissioni e consumi superiori a quelli di nuova produzione.

L’Ast ha inoltre focalizzato l’attenzione sulla riduzione dei costi d’esercizio per quanto riguarda la manutenzione dei mezzi riaprendo le officine aziendali per le piccole manutenzioni e le riparazioni di ordinaria amministrazione. In questo modo si prevede una riduzione dei costi di circa un milione di euro.

Un’altra importante novità riguarda l’introduzione di sistemi di bigliettazione elettronica. Sarà infatti possibile acquistare i biglietti tramite una applicazione per smartphone, tablet e palmari. Ogni mezzo, inoltre, sarà dotato di apparecchiature digitali di ultima generazione con lettore barcode con rilevatore gps per la gestione dell’intera flotta anche via satellite. In questo modo, da un lato gli utenti potranno conoscere l’esatta posizione e l’orario di arrivo del mezzo alla fermata di attesa e dall’altro l’azienda potrà comodamente rilevare una serie di dati che verranno costantemente analizzati dai centri di controllo e certificazione.

“Si è individuata la procedura più idonea per l’acquisto di cento autobus, di cui 80 per servizi interurbani a medio e breve raggio e 20 per servizi interurbani di ambito interprovinciale per iniziare il primo step del processo di ammodernamento del parco automezzi – sottolinea il neopresidente dell’Ast, Massimo Finocchiaro -. I nuovi mezzi consentiranno viaggi più confortevoli e servizi più efficienti, inoltre abbatteranno significativamente la media annuale dei costi di manutenzioni, ricambi e carburante”.

L’Ast è un’azienda viva, è una impresa che ogni giorno “vive” grazie al lavoro di circa 850 uomini e donne, è una grande famiglia dove si concentrano professionalità eccezionali. Ho conosciuto alcuni lavoratori di diverse agenzie, come Trapani, Palermo e Messina, che è la mia città, e presto sarò anche a Catania, a Siracusa e a Modica, ed ho riscontrato entusiasmo e un grande senso di responsabilità e di appartenenza. Personale con tanta energia che sono certo troverò in tutte le realtà e per questo non posso che darne merito ai direttori ad interim delle strutture – continua Finocchiaro -.

E poi aggiunge: “E’ opportuno segnalare pure che Ast in questi giorni ha certificato la veridicità e la completezza dei dati presenti sul sito aziendale, come richiesto dalla normativa vigente in materia di trasparenza della pubblica amministrazione, e che ha già avviato tutte le procedure per la richiesta massiva dei certificati penali e dei carichi pendenti di tutti i dipendenti come richiesto dall’assessorato al Bilancio”. Il presidente Finocchiaro conclude: “Per il carico di lavoro di questi primi giorni del nostro insediamento e per il raggiungimento di questi primi obiettivi ringrazio ogni singolo lavoratore che ha collaborato e tutti i dirigenti responsabili dei vari settori. Mi sia consentito infine di ringraziare il collegio sindacale di Ast composto da Maria Antonia Battaglia, Giovanni Giammarva e Gaspare Mulè per il significativo impegno e per l’impagabile supporto e disponibilità che ci ha permesso di arrivare, insieme ed in grande armonia, a queste prime determinazioni”.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.