Politica

Assessori last minute

L’assessore regionale Nicola Vernuccio

Prima di rassegnare le dimissioni da Presidente della Regione, Raffaele Lombardo ha voluto riempire le caselle vuote della sua giunta nominando in extremis gli assessori alle autonomie locali e all’energia.
A sostituire Caterina Chinnici all’assesorato alle autonomie locali va l’ex delfino di Musotto Nicola Vernuccio, mentre all’assessorato all’Energia, lasciato poco tempo fa da Pier Carmelo Russo, si insedia il chimico Claudio Torrisi.

Il nome di Vernuccio non è nuovo agli osservatori della politica siciliana: palermitano, 48 anni, è sempre stato accanto a Francesco Musotto prima in Forza Italia e poi nell’Mpa, e sotto le ali dell’ex Presidente della Provincia di Palermo ha percorso il suo cursus honorum prima a Palazzo Comitini come assessore provinciale nelle giunte presiedute da Musotto e poi, con il passaggio di quest’ultimo all’Mpa, alla corte di Raffaele Lombardo di cui è stato consulente per la riorganizzazione delle partecipate e direttore regionale dell’assessorato alle attività produttive.

Proprio nei mesi in cui il rapporto tra Lombardo e Musotto si è deteriorato, Vernuccio invece ha saldato l’asse con l’ex governatore e così nel giorno delle dimissioni di Lombardo Musotto e Vernuccio hanno preso strade diametralmente opposte: il primo ha ufficializzato il passaggio all’Udc mentre il secondo ha visto premiata la sua fedeltà a Lombardo con la nomina ad assessore alle autonomie locali.

Da Catania arriva invece il nuovo assessore all’energia, si tratta del Presidente dell’ordine dei chimici Claudio Torrisi. Esperto in questioni ambientali Torrisi non è alla sua prima esperienza amministrativa dato che è stato anche assessore all’ambiente e all’ecologia del Comune di Catania nella giunta di Raffaele Stancanelli.

Adriano Frinchi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.