Scuola & Università

Asp Agrigento, Risonanza Magnetica di ultima generazione smaschera presunta neoplasia

E’ quanto accaduto ad un giovane di 28 anni, che, sottoposto ad esame diagnostico presso il presidio ospedaliero di Licata dell’ASP di Agrigento, ha scoperto che il suo malessere era causato da un “crollo vertebrale da farmaci”, che avevano avviato un processo osteoporotico, piuttosto che da una, ben più grave, sospetta neoplasia.

Una certezza clinica ed un successo, che sono stati ottenuti per un mix di fattori: ottime competenze professionali, applicazione di rigorosi protocolli diagnostici, sostegno di alta tecnologia di ultima generazione.

“La RM di ultima generazione (1,5 tesla) – spiega Angelo Trigona, Direttore del Dipartimento interdisciplinare di Scienze Radiologiche dell’ASP di Agrigento – – ricevuta con i Fondi PO FESR 20007/2013, ha dato alla nostra attività di ogni giorno vantaggi prima impensabili. Intanto, l’intera équipe è sicuramente cresciuta professionalmente, perché il carattere altamente performante dell’apparecchiatura permette di compiere esami di elevato potere diagnostico, come nel caso del giovane di cui abbiamo scoperto la falsa neoplasia, ma ha stimolato, soprattutto, la crescita professionale, perché l’introduzione della RM di ultima generazione è stata accompagnata da un costante processo di formazione del personale sanitario, per un più appropriato utilizzo, svolta sia in presidi sanitari ove una RM di ultima generazione era già presente (Catania, Palermo e Milano) sia al nostro interno con l’ausilio di personale tecnico specializzato della ditta aggiudicataria.

Crescita professionale e tecnologica insieme – conclude Trigona – che hanno generato, infine, nei confronti del cittadino vantaggi enormi, perché la RM di ultima generazione, oltre a velocizzare gli esami e a ridurre la mobilità verso altri presidi sanitari, è oggi uno strumento indispensabile per avviare percorsi diagnostici e assistenziali sempre più affinati, sicuri e appropriati”.

Grazie ai Fondi PO FESR 2007/2013, l’ASP di Agrigento è stata dotata nei mesi scorsi di due RM di ultima generazione (Canicattì e Licata) e di due Mammografi digitali (Agrigento e Sciacca), importantissimi per le attività di prevenzione e screening del tumore al seno.

Per maggiori informazioni sui servizi offerti e le caratteristiche delle macchine ad Alta tecnologia è possibile visitare il sito CostruireSalute

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.