PoliticaPrimo Piano

Ars, legislatura e finanziaria sono stati i temi della cerimonia del ventaglio.

Nessun pericolo per Rosario Crocetta, rimarrà al governo fino al 2017. Lo ha anche assicurato il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone : “Questa legislatura arriverà alla sua scadenza naturale del 2017. Ho già prenotato lo spazio per mettere a casa mia cinque ventagli”. L’ha detto il presidente dell’assemblea regionale incontrando la stampa parlamentare nella tradizionale cerimonia del ventaglio. “Sono convinto – ha aggiunto – che bisogna porre in essere atti legislativi di carattere finanziario su cui non ci può essere distrazione neanche di natura elettorale”.
Poi parla della questione Meridionale: “Non facciamoci distrarre da polemiche strumentali, anche la Svimez ha smentito alcuni articoli che hanno lanciato l’allarme sul Sud con dati scorretti – dice Ardizzone – però è anche vero che, al di là dei piagnistei, c’è un problema al Sud. Penso a esempio al costo dei voli Palermo-Roma o Catania-Roma arrivati anche a 600 euro. Ho chiamato stamani il presidente dell’Enac Vito Riggio chiedendogli un intervento e se è possibile fissare un tetto alle tariffe. La Sardegna ha delle tariffe agevolate per via di una “continuità territoriale” che non è stata mai veramente riconosciuta alla Sicilia. La verità è che la Sicilia è in difficoltà non solo per colpa sua”.
In Sala d’Ercole, la questione finanziaria è stata protagonista:   “Alla ripresa dei lavori dobbiamo affrontare il bilancio di previsione 2016, anche se penso sia inevitabile andare all’esercizio provvisorio”  e anticipa un ddl che porterà in aula a settembre per istituire un referendum abrogativo della norma nazionale dello Sblocca Italia che autorizza le trivellazioni in mare senza alcun parere delle Regioni: “Non so se il governo regionale sarà d’accordo, ma ho sentito i colleghi delle altre Regioni del Sud e insieme stiamo avviando queste azioni, poi sarà l’aula a decidere”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.