Primo Piano

Arriva a Palermo “Up”, il braccialetto che fa da personal trainer

Un personal trainer, stretto al braccio, anche durante la notte. Preciso come una fidanzata esigente, ti dirà se hai mangiato troppo, se ti sei mosso poco e, persino, se hai dormito abbastanza. Negli Stati Uniti è la moda del momento, un must per lo jogging, sport nazionale, di importanza pari al baseball. A New York, nel primo giorno di vendita al pubblico, ne sono stati acquistati 100 mila esemplari. Si chiama “Up” e si candida, adesso, a diventare un prezioso alleato anche dei siciliani che praticano attività sportiva e che amano tenersi in forma.

Sarà lanciato sul mercato italiano il prossimo venerdì 10 maggio. E, a Palermo, l’anteprima si celebrerà da iLove di via Catania 14. Dalle ore 16,00 e fino alle 20,00, le ragazze “Up” mostreranno funzioni e funzionalità del braccialetto che monitora la qualità della vita, durante un happening tecnologico-mondano, scandito dalle note del dj Andrea Valerio.

Cosa è Up? Caratteristiche tecniche
Prodotto da Jawmbone, casa di accessori di San Francisco in California, “Up” è un fitness tracker a forma di braccialetto da polso, rivestito in gomma Tpu ipoallergenica di grado medicale. È waterproof ed è disponibile in tre misure, S, M, L e in vari colori. È definito rivoluzionario, perché consente di utilizzare le informazioni registrate per ottenere e mantenere la forma fisica. “Up” è un sistema che adotta un approccio olistico, integrativo della medicina e finalizzato al raggiungimento del benessere individuale, per uno stile di vita più sano.

Funziona attraverso un’App che si scarica gratuitamente dallo store di Apple e su quelli per i dispositivi Android e controlla le abitudini di ogni singolo fruitore, il riposo notturno, l’attività fisica e l’alimentazione, elaborando le informazioni che riceve attraverso il jack da 3,5 mm, quello della cuffia, che grazie agli impulsi audio, scarica direttamente nel telefonino senza, quindi, onde dannose per il corpo.

Al suo interno sono presenti sensori che tracciano le attività compiute (ad esempio, se si fa movimento o si rimane fermi per lunghi periodi, con un allarme durante i picchi di sedentarietà), dei cibi consumati, del tempo passato dormendo e di quello attivo. “Up” è in grado di distinguere tra le fasi di sonno profondo e leggero, scegliendo il momento giusto per far sì che il risveglio sia il migliore possibile, con una leggera vibrazione. Ci sono tre modalità: “Notte”, da attivare prima di andare a letto, “Riposino” per un risveglio al momento giusto (circa 26,5 minuti dopo), e “Cronometro” che rende conto dei chilometri, dello sforzo fatto e delle calorie bruciate.

Il suo slogan è: “UP : CONOSCITI MEGLIO, VIVI MEGLIO”
«Secondo gli studiosi del mercato è la convergenza di tutti i sistemi smart disponibili, un tutore digitale e un personal trainer – afferma Vincenzo Cefalù, titolare di iLove.- Dorme con noi, ci dice se abbiamo mangiato troppo o ci siamo mossi poco. La libreria delle app e delle funzioni disponibili è in continua evoluzione e si interfaccerà col cardiofrequenzimetro, comunicherà con la bilancia che già in vendita, collegandosi con lo smartphone, per un body control totale».

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.