CronacaPrimo Piano

Arrestati i 4 Rom che hanno violentato e rapinato coniugi a Rimini

Splendido lavoro della Polizia di Stato che ha fermato la banda di Rom che nei giorni scorsi ha aggredito brutalmente una coppia di coniugi a Lanciano, tagliando il lobo dell’orecchio alla donna, Niva Bazzan.

Il marito, Carlo Martelli,  è stato massacrato di pugni al volto e la stanza del figlio disabile è stata messa a soqquadro.

I quattro banditi armati di coltello, di giorno onesti muratori, sono entranti rompendo la recinzione dell’abitazione per poi legare entrambi i coniugi e chiedere loro la posizione della cassaforte.

 

Il Ministro Salvini, qualche giorno fa aveva twittato: “faremo di tutto per arrestare i colpevoli e farli marcire in galera, non si può vivere con paura anche in casa propria”.

Adesso non i rimare che sperare che la giustizia davvero dia una pena esemplare affinchè casi delittuosi di questo tipo non accadano più.

Il fratello dei coniugi Martelli: “Qui non ci sentiamo affatto sicuri, non c’è alcun controllo del territorio, chiunque passa, guarda e mette a segno furti e rapine anche se una cosa del genere qui non si era mai vista. Ci devono essere pene più severe e soprattutto certe e bisogna potersi difendere a casa propria. Fino a quando non ti toccano uno pensa che sia esagerato tenere un’arma in casa ma quando ti sequestrano, ti picchiano e arrivano a minacciare e a mutilare i tuoi familiari capisci che devi poterti difendere”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.