Primo Piano

Approvata la legge del M5S sulla rete nazionale dei registri dei tumori

Passa anche l’uso del braccialetto elettronico a difesa delle donne

Il Galilei in visita al Senato con Barbara Floridia

Una settimana importante per la visita del liceo scientifico “Galileo Galilei” di Spadafora al Senato della Repubblica.

(di redazione) Approvata, all’unanimità, dal Senato la legge del Movimento Cinque Stelle sull’istituzione della rete nazionale dei tumori.

Un secondo passo importante, dopo il NO da parte del Governo alla realizzazione dell’inceneritore nella Valle del Mela.

«Un disegno di legge necessario per i nostri territori -ha affermato la senatrice Barbara Floridia, soddisfatta del risultato raggiunto-.  Si tratta di una raccolta dati nelle mani del Ministero della Salute di tutti i decessi per tumore così da poterli monitorare e circoscrivere a determinati territori e fattori ambientali.

Un provvedimento fondamentale che permetterà di pianificare strategie di prevenzione e programmare interventi». Approvato, inoltre, l’uso del braccialetto elettronico a difesa delle donne.

«Un altro importante traguardo che avevo promesso durante l’inaugurazione delle panchine rosse a Venetico e che ribadirò domenica anche a Monforte San Giorgio in occasione della medesima iniziativa», ha aggiunto la Floridia.

Una settimana importante anche per la visita del liceo scientifico “Galileo Galilei” di Spadafora al Senato della Repubblica. Ad accoglierli la senatrice Floridia che ha insegnato presso il medesimo istituto.

Gli studenti, accompagnati dai professori Grosso, Lanzafame e Isgrò si sono recati anche alla Camera.
«È stato emozionante non solo incontrali, ma anche vedere tutti i miei colleghi senatori alzarsi in piedi e applaudire, come è prassi, alla presenza delle scolaresche in aula. Ad ogni modo questa volta è stato diverso, perché la scolaresca in questione era proprio la mia scuola con i miei cari colleghi e i miei cari alunni», ha dichiarato la Floridia.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.