Economia & LavoroPrimo Piano

Ansaldo Breda, “Siglato verbale importante per Carini e intera società”

“Nel corso dell’incontro di ieri sul futuro di Ansaldo Breda è stato firmato un primo verbale di intesa orientato a scongiurare le problematiche legate al sito di Carini e ad aprire un percorso di discussione sul futuro della società”.

E’ quanto si legge in una nota congiunta del vice segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici, Adelmo Barbarossa, e di Antonella Ulgiati, della segreteria nazionale dell’Ugl Metalmeccanici, in cui si aggiunge che “è stata delineata una tabella di marcia che prevede la convocazione entro fine gennaio di un tavolo nazionale al Mise con la presenza delle parti sociali, dei vertici di Finmeccanica, della Presidenza del Consiglio e del ministero dell’Economia; la sospensione della cassa integrazione per i lavoratori dello stabilimento di Carini; due incontri, uno calendarizzato per il 21 gennaio al Mise alla presenza dell’ad di Finmeccanica, Alessandro Pansa, e delle segreterie nazionali dei sindacati, per parlare del futuro del sito di Carini, e uno che si terrà il 22 gennaio a Unindustria, orientato a definire i carichi di lavoro del sito siciliano e le problematiche legate alla cig; la garanzia della realizzazione delle attuali commesse presso lo stabilimento. Si tratta di un buon inizio, perché vogliamo avere risposte concrete ed efficaci per la fabbrica di Carini e per il futuro di AnsaldoBreda nel suo complesso”.

“Da parte nostra abbiamo infatti sottolineato – prosegue la nota – che per AnsaldoBreda, e per l’intero comparto civile di Finmeccanica, serve una strategia industriale di ampio respiro, che coinvolga sinergicamente tutti gli attori interessati. Chiediamo al governo, azionista di maggioranza del Gruppo, di abbandonare ogni impostazione ‘ragionieristica’, che sarebbe miope e deleteria per un Paese il cui rilancio deve passare in modo prioritario dallo sviluppo infrastrutturale”.

“Non ci si può permettere – conclude la nota – di abbandonare a se stessi i lavoratori di una società che opera in un settore cruciale come quello ferroviario, pena la progressiva e ineluttabile desertificazione industriale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.