Primo Piano

Angelo Figuccia: “ZTL, coinvolgere i cittadini è segno di democrazia”

ztl“Non è possibile che 4-5 persone, sedute attorno ad un tavolo nel chiuso di una stanza, decidano sul futuro di una città di quasi un milione di abitanti, senza neanche avvertire minimamente il bisogno di ascoltare i cittadini su una questione così importante come le ZTL. Alla faccia della democrazia!”. Lo afferma Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, che prosegue: “Stamattina, insieme a tanti palermitani, ho partecipato alla conferenza stampa durante la quale alcune associazioni cittadine, “Bispensiero”, “Vivo Civile” e “Comitato Salviamo il cuore di Palermo”, hanno presentato il ricorso al Tar contro le ZTL. Un’iniziativa che va incontro a tutti i palermitani assolutamente contrari di dover pagare l’ennesima tassa, tra l’altro per esercitare un diritto inalienabile come quello della mobilità.

Il sindaco Orlando, invece di gestire la città in modo autoritario come se fosse sua proprietà privata, faccia arrivare subito in Consiglio Comunale il regolamento attuativo per il referendum consultivo, affinché venga data voce a tutti i palermitani, che così avranno la possibilità di manifestare la propria idea sulle ZTL.

Il sindaco e i suoi devono rendersi conto che è finito da parecchio il tempo nel quale a decidere le sorti della città sono quattro amici al bar mentre mangiano una bella porzione di pasta con le sarde. Quei tempi sono ricordi lontani. I palermitani pretendono di dire la propria opinione su una questione così importante come il diritto alla libera circolazione in tutta la città”.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.