PoliticaPrimo Piano

Angelo Figuccia: “Amat, il sindaco elimini gli sprechi e saldi i crediti dell’azienda”

foto di Antonella Tantillo @copyright Panastudio

“Sarebbero oltre 22 milioni di euro i crediti vantati dall’Amat nei confronti del Comune, una cifra abnorme che rischia di trascinare nel baratro l’azienda di via Roccazzo se non s’interviene immediatamente”. Lo afferma Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, che prosegue: “Stamattina, in Terza Commissione Consiliare, è arrivata una missiva del capo di gabinetto del sindaco Sergio Pollicita ed indirizzata, tra gli altri, anche al ragioniere generale del Comune, al presidente del Consiglio Comunale e all’assessore al Bilancio, con la quale si chiede di verificare se l’elenco dei crediti, che l’Amat ha inviato al Comune, corrisponde a quello inserito nella contabilità di Palazzo delle Aquile.

Sarebbe davvero incredibile se la cifra indicata dall’azienda dei trasporti venisse confermata dai controlli chiesti da Pollicita. Sarebbe la prova provata di quello che diciamo da mesi: le ZTL servono soltanto per incassare soldi dai palermitani con i quali finanziare l’Amat e il tram. Altro che lotta all’inquinamento come Orlando e l’assessore Catania sbandierano ai quattro venti.

Mi auguro che questi controlli vengano eseguiti con la massima scrupolosità e che finalmente venga fuori il reale stato finanziario dell’Amat: i palermitani sono davvero stanchi di continuare a pagare per mantenere in vita un’azienda che potrebbe camminare con le proprie gambe autofinanziandosi ma che finora è stata amministrata come un  carrozzone. Se davvero Orlando vuole salvare l’Amat, elimini i tanti sprechi che ancora adesso caratterizzano la sua amministrazione, a cominciare dalle consulenze esterne”.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.