CronacaPrimo Piano

Ancora sbarchi: 49 vittime e 312 sopravvissuti

E’ arrivata al porto di Catania in mattinata la nave norvegese Siem Pilot. con a bordo i 49 cadaveri e i 312 migranti sopravvissuti dell’ennesima tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia lo scorso 15 agosto. Domani sarà lutto cittadino, in segno di cordoglio già stasera per la festa estiva di Sant’Agata si terrà solo una cerimonia liturgica senza il consueto spettacolo di fuochi pirotecnici. Nel frattempo, sta giungndo al porto di Reggio Calabria i 354 immigrati salvati nella notte a largo della Calabria. Il soccorso è stato particolarmente complicato a causa delle cattive condizioni del mare. A recuperare i migranti, che si trovavano a bordo di un peschereccio, sono intervenute due motovedette della Guardia costiera italiana e una unità navale delal Guardia costiera croata, oltre ad un mercantile dirottato sul luogo. E’ stato recuperato anche un migrante deceduto nel corso del viaggio a causa degli stenti. Gli immigrati sono stati trasbordati sulla nave croata che sta facendo rotta verso Reggio Calabria dove dovrebbe arrivare nella mattinata di oggi. Lo scafo stava affondando e loro avevano solo le mani per buttare fuori quell’acqua che li avrebbe condannati a morte certa. Lo hanno raccontanto con ancora il terrore negli occhi, i 203 migranti sbarcati ieri pomeriggio a Pozzallo (Ragusa). Li ha soccorsi la nave “Phoenix” di Medici senza frontiere, mentre il barcone su cui si trovavano, nel Canale di Sicilia, stava colando a picco.
La polizia ha fermato un marocchino, accusato di aver pilotato la barca fatiscente durante la traversata. E’ accusato di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, con le aggravanti dell’elevato numero di persone trasportate, dell’averne messo a rischio l’incomulita’ e dell’averle sottoposte a un trattamento inumano e degradante. Nel gruppo di 203 persone, 181 uomini, 12 donne e 10 bambini. Cento di loro sono stati trasferiti in strutture del Nord Italia. Tra gli ultimi arrivati e ospiti già presenti, al centro di accoglienza di Pozzallo, al momento ci sono poco meno di 170 immigrati.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.