Economia & Lavoro

AnciSicilia, situazione finanziaria drammatica dei comuni

AnciSicilia. Foto Internet

A fronte di una situazione sempre più drammatica dei comuni siciliani, l’AnciSicilia, proprio per rappresentare le emergenze delle amministrazioni dell’Isola, ieri pomeriggio ha avuto un incontro con il governo regionale, svoltosi alla Presidenza della Regione, cui erano presenti, tra gli altri, l’assessore alle Autonomie locali, Patrizia Valenti, con il Segretario generale della Presidenza, Patrizia Monterosso, e con il segretario particolare del Presidente Crocetta, Stefano Polizzotto.

La delegazione dell’AnciSicilia, composta da Giacomo Scala e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’Associazione, dai vice presidenti Paolo Amenta, Salvatore Lo Biundo e Luca Cannata, e da Calogero Pumilia, sindaco di Caltabellotta, si è confrontata con il governo regionale affrontando, tra gli altri, tre temi di fondamentale importanza per la vita dei comuni.

1) In merito alla determinazione del Fondo delle Autonomie locali è stata avviata una serrata discussione con la Regione. Su questo fronte, l’Associazione dei comuni siciliani ha rappresentato le proprie preoccupazioni ed ha sottolineato che anche un solo euro in meno rispetto allo stanziamento del 2012, peraltro già ampiamente decurtato, rappresenterebbe per le amministrazioni locali un ostacolo insormontabile con la conseguente impossibilità di chiudere i bilanci.

2) Sul personale precario che opera all’interno degli enti locali, l’AnciSicilia ha ottenuto dal governo regionale l’impegno per una proroga quantomeno fino a luglio 2013.

3) Inoltre, su sollecitazione dell’Associazione e con riferimento alle problematiche degli Ato rifiuti, saranno pubblicate le linee guida previste dalla circolare n.2 del 10 novembre 2012 “Procedure connesse alla richiesta di anticipazione di risorse finanziarie ai fini dell’estinzione dei debiti relativi alla gestione integrata dei rifiuti”.

4) Infine, è stato deciso che al fine di affrontare in maniera organica tutte le principali criticità relative ai comuni siciliani, sarà costituito un tavolo di confronto permanente tra la Regione e l’AnciSicilia.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.