Primo Piano

Anci Sicilia, Nuovo seminario su fiscalità locale e legge di stabilità

Dopo il grande successo ottenuto dal seminario svoltosi il mese scorso a Villa Niscemi, che ha visto l’adesione di oltre 200 amministratori locali provenienti da tutta la Sicilia, l’Associazione dei comuni siciliani, anche in considerazione del fatto che molti amministratori non hanno potuto prendere parte all’incontro di gennaio, ha deciso di riproporre per il 12 febbraio il seminario “Fiscalità locale e legge di stabilità 2013”.

I lavori si svolgeranno a Villa Niscemi a partire dalle 9,30 e saranno curati da Lucio Catania, segretario comunale e direttore generale attualmente in servizio nel comune di San Filippo del Mela.

Le lezioni in programma riguarderanno: il tributo sui rifiuti e sui servizi (Tares) e la legge regionale siciliana in materia di rifiuti; il nuovo catasto; l’Imu e la riscossione dei tributi locali.
Questo seminario si inserisce nel secondo ciclo di incontri, organizzato da AnciSicilia in collaborazione con Ifel, per offrire alle amministrazioni comunali formazione in materia di finanza e fiscalità.

Tra gli obiettivi dell’Associazione, andare incontro alle richieste e alle esigenze degli enti locali fissando i punti essenziali per orientarsi in un settore complesso come quello finanziario e tributario.

“In questa drammatica situazione economico-finanziaria, che soffoca indistintamente tutti i comuni dell’Isola – spiegano Giacomo Scala e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’AnciSicilia – riteniamo utile fornire occasioni di formazione e conoscenza alle amministrazioni con l’obiettivo di far loro individuare strumenti idonei per reperire nuove risorse e per indicare nuove strategie di gestione per ambiti complessi come quello dei tributi locali. Saranno, inoltre, approfondite tematiche legate alle novità legislative intervenute con le ultime finanziarie e con la manovra Monti (Imu, Tares e Nuovo Catasto).”

Comunicato stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.