CulturaPrimo Piano

Amici della Musica, Progetto Sistema contro la dispersione scolastica

Imparare a suonare uno strumento o l’arte del bel canto per contrastare la dispersione scolastica, favorire l’integrazione tra bambini e adolescenti di etnie diverse e promuovere la cultura della legalità. E’ l’obiettivo del Progetto Sistema,
promosso e realizzato a Palermo dall’associazione Amici della Musica con un finanziamento del Pon Sicurezza 2007-2013, che ha coinvolto oltre duecento bambini e adolescenti dell’istituto Perez-Madre Teresa di Calcutta, del liceo magistrale Regina Margherita e i ragazzi dell’oratorio salesiano ‘Santa Chiara’ nel centro storico della città.

Il progetto sarà presentato a Palermo giovedì 14 maggio in conferenza stampa alle 11,30 nell’aula consiliare di Palazzo delle Aquile.

Partecipano il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, gli assessori comunali alla Cultura e alla Scuola, Andrea Cusumano e Barbara Evola, il presidente del Consiglio comunale di Palermo, Salvatore Orlando, il direttore artistico dell’Associazione Amici della Musica Dario Oliveri, i dirigente scolastici dell’istituto comprensivo statale “Perez-Madre Teresa di Calcutta” e del liceo magistrale “Regina Margherita”, Laura Maria Pollichino e Pia Blandano, e il direttore
dell’oratorio salesiano ‘Santa Chiara’ Don Enzo Volpe.

L’incontro sarà anche occasione per presentare le manifestazioni per il 23/esimo anniversario della strage di Capaci. Il prossimo 19 maggio, infatti, i ragazzi coinvolti nell’ambito di Progetto-Sistema si esibiranno in concerto al Teatro Politeama a Palermo, aprendo la settimana di iniziative in programma per le commemorazioni in ricordo di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e degli agenti della scorta assassinati dalla mafia nelle stragi del ’92.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.