Esteri

Amanda Knox: “Ho paura a tornare in Italia”

Non c’è pace per Amanda Knox. Dopo la riapertura del caso dell’omicidio di Meredith Kercher in seguito all’annullamento della sentenza di assoluzione, risponde a ruota libera durante un’intervista televisiva alla Cnn.

Pur ritenendosi innocente Amanda ammette di avere paura a tornare in Italia per affrontare un nuovo processo. “In Italia la gente pensa che sia arrogante perché sono qui, negli Stati Uniti, a presentare un libro e a difendermi. Prima di tutto trovo che sia incredibilmente ingiusto, perché ho il diritto di difendermi. E nessuno può dirmi di stare zitta solo perché sia conveniente. Ma, allo stesso tempo, voglio dimostrare alle persone che mi interessa quello che sta succedendo”.

Queste le prime parole che rilascia in sua difesa; in più aggiunge: “Trovo incredibile che, nonostante l’assoluta mancanza di prove che mi collegano a questo omicidio, sono ancora giudicata sulla base di aspettative irrealistiche e irragionevoli di come una giovane donna dovrebbe reagire ad un’orribile situazione. Nessuno sa come reagirebbe ad una situazione orribile finché non succede. Ho pianto. Mi sono arrabbiata. Ho avuto paura. E sono tutte cose che ho dimostrato”.

Queste sono solo alcune dichiarazioni rilasciate durante la sua apparizione in tv, in cui afferma inoltre che da quando ha fatto ritorno a casa ha cercato di vivere nel modo più sereno possibile la sua vita, pubblicando e pubblicizzando il libro che racconta il suo incubo, ma ha continuato comunque a vivere nel terrore in quanto ha ricevuto anche minacce di morte.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close