CronacaPrimo Piano

Alunni di Pantelleria “A scuola di mare”. In spiaggia a raccogliere rifiuti con insegnanti e compagni di banco

Si può fare lezione anche uscendo dalle classi e raggiungendo la spiaggia. E lì, insieme ai compagni di classe e agli insegnanti, chinarsi per raccogliere rifiuti. E poi differenziarli in appositi sacchetti e soffermarsi ad osservare il risultato del proprio lavoro: una costa pulita e e degli scogli corvini e lucenti.  Questo il programma di attività degli alunni di Pantelleria che oggi hanno concluso la due giornate “A scuola di mare” e “Spiagge Pulite” del progetto “Isole Minori, Paesi di Mare”. L’iniziativa è approdata nelle isole minori del Mediterreneo grazie ai Gac (Gruppi di Azione Costiera), a Green Life e con il supporto delle associazioni ambientaliste Marevivo, WWF Sicilia e Legambiente Sicilia.

Così lunedì e martedì mattina, durante il normale orario scolastico, gli alunni e gli insegnanti dell’istituto omnicomprensivo dell’isola hanno potuto seguire seminari di educazione e sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente. Sei biologi marini hanno strutturato dei laboratori scientifici dove i bambini hanno imparato a riconoscere le specie di pesce locale e altri reperti del patrimonio faunistico ed ittico isolano. Il seminario, animato anche dalla proiezione di un documentario del regista subacqueo Riccardo Cingillo e  dalla presenza dei rappresentanti della Guardia Costiera locale, ha permesso agli studenti di apprendere i concetti di pesca sostenibile, consumo consapevole e responsabile dei beni primari, impatto della pesca sugli stock ittici, i rigetti in mare e il by-catch, la pesca illegale, il pesce e le sue stagioni d’acquisto e quali taglie acquistare.  Gli studenti  hanno concluso la due giornate con la pulizia della spiaggia di San Leonardo, più comunemente nota come Bue Marino.

Ma il progetto non riguarda solo gli alunni di Pantelleria. Nel vasto calendario di appuntamenti di “Isole Minori, Paesi di Mare” sono state inserite tappe anche a Favignana, Ustica, Vulcano, Lipari, Salina e Malfa. In ogni isola, fino a fine giugno, verranno riproposte diverse attività: simulazioni con la “Fiera del pescatore”, proiezioni del video promozionale “Isole minori – paesi di mare” e un concorso a premi “Fish and school – Inventa il tuo spot”.

Le prossime tappe
Dopo Pantelleria, “A scuola di mare” e “Spiagge Pulite farà tappa ad Ustica tra i primi di settembre, a Lipari e Vulcano (22,  23 e 25 maggio) per poi proseguire a Santa Marina di Salina e Malfa il 26 e 27 maggio e a Favignana il 3, 4 e il 5 giugno. (Il programma completo nel calendario allegato). 

Pfu Zero a Favignana
Gli alunni di Favignana parteciperanno anche all’annuale evento di MareVivo “Pfu zero”.  Il 3 giungo, mentre i sub saranno impegnati nella raccolta di pneumatici abbandonati sui fondali, i bambini dell’isola saranno intrattenuti con lezioni sul riciclo di questo rifiuto speciale. Tutta la comunità potrà far confluire i Pfu in un punto di raccolta prestabilito, determinando un ampio risparmio di risorse economiche per il comune che dovrebbe occuparsi dello smaltimento.

Alunni di Vulcano “Guardiani dell’Isola”
Distintivi in arrivo per gli alunni di Vulcano che il 25 maggio concluderanno il progetto  “Delfini Guardiani dell’isola di Vulcano” Durante tutto l’anno scolastico, i bambini sono stati impegnati in attività di ricognizione in spiaggia e di sea watching. Hanno anche seguito lezioni di pescatori locali e, con esperti, hanno scoperto la flora mediterranea del loro territorio. Dopo nove mesi di attività, e visti i brillanti risultati ottenuti, i giovanissimi potranno diventare “Guardiani dell’Isola”. Il distintivo verrà consegnato a tutti il 25 maggio e permetterà ai giovani ambientalisti di presentarsi, senza accompagnatori adulti, presso il proprio Comune o la Capitaneria di Porto. Lì potranno segnalare eventuali problemi di carattere ambientale. Il 25 maggio, infine, faranno visita alla nave – scuola della Marina Militare Orsa Maggiore, per l’attività ” Vele al vento” che prevede una lezione a bordo  di educazione alla navigazione e per scoprire da vicino il mondo delle imbarcazioni.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.