Politica

Alongi: “Aiutare chi denuncia il racket delle estorsioni”

“Gli interventi normativi hanno contribuito a moltiplicare le denunce di tentata estorsione. Ma le lungaggini burocratiche rischiano di vanificare quanto di positivo è stato fatto”. Lo dichiara il deputato del Pdl Pietro Alongi, dopo la seduta odierna della commissione Antimafia che ha registrato l’audizione di una folta rappresentanza delle associazioni antiracket isolane.

“Emerge un dato allarmante – riprende Alongi – Commercianti e imprenditori subiscono i tempi troppo lunghi dell’erogazione dei contributi a chi, avendo denunciato la richiesta di pizzo, sia stato vittima di atti intimidatori che abbiano comportato anche danni economici immediati. Questo stato dei fatti produce una criticità che può divenire pericolosa anche per il futuro della lotta al racket delle estorsioni, proprio a partire dal novero delle denunce che potrebbe assottigliarsi se venisse a mancare o a indebolirsi la sponda di Stato e Regione”.

“A loro volta, le Banche – continua – come ci hanno spiegato le associazioni, sono assenti e non supportano le aziende che si trovano in difficoltà poiché in attesa dell’intervento statale. Anzi, addirittura, troppo spesso revocano i fidi concessi, aumentando la drammaticità delle condizioni economiche di chi ha fatto una chiara scelta di campo e si è schierato dalla parte della legalità”.

“Una soluzione immediata – spiega Pietro Alongi – ci sarebbe e tocca alla Regione approntarla”. E se ne è fatto carico di avanzarla lo stesso deputato pdl, proponendo al presidente dell’Antimafia, Nello Musumeci, la preparazione urgente di un ddl atto a riposizionare una congrua parte delle somme già in capo all’Irfis, utilizzabile quale fondo di garanzia alle imprese per gli istituti di credito.

Della proposta, accolta da Musumeci e da tutti i componenti l’Antimafia nonché condivisa dalle associazioni, Alongi si farà portavoce nell’altra sua commissione di appartenenza, Attività produttive “E non è escluso – conclude – che i due consessi di pertinenza possano lavorare in sinergia ed esitare un testo congiunto per una risoluzione veloce ed effettiva del problema”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

8 commenti

  1. Strumentalizzare i bambini per i propri loschi scopi e da viagliacchi,torturare gli invalidi lo stesso,ogni tre mesi siamo punto e da capo
    Brutta la mafia ,il mocciolo della politica lo prevede commentiamo solo per legittima difesa

  2. A me questo tipo fa un po’ ridere, perché parla “bene” e razzola male. lui che è proprio ammanigliato con aziende che prima facevano capo ai lo piccolo. Parla proprio lui che per scagionarsi compie atti inenarrabili istigazioni al reato, molestie mentali a siringa, passa parola molesti 24ore consecutive, favorendo casalinghe frustrate e camionismo delinquenziale e calunnioso. Ma se uno non è interessato che deve fare per farglielo capire? calunnia la gente di qualsiasi cosa. Parliamo solo per un intento di giustizia.

  3. Continua……..ex leccaculo di Berlusconi a cui ha fatto molti favori e lo fa ancora, calunnia di molestia parecchie persone…..vere e proprie minacce per strada….si inventano i reati per strada e vanno cercando fansioni forzate….vorrebbero controllare la politica italiana con la mafia di bacchi?

  4. continua…….la petulanza e l’arroganza di queste persone è allucinate. Sono propria sfacciate. ma penso che sia una caratteristica della corruzione proprio. Via blog noi abbiamo aiutato a smascherare il vero molestatore. Si chiama rabbia di non essere cagati o peggio. L’estorsione consiste nel volersi per forza imporre alle persone che non lo vogliono aiutare insomma un’estorsione abbiamo commentato nel rispetto della legge e speriamo di essere stati utili. cercare di minacciare la gente inventando calunnie e simulazioni di reato in continuazione tutta la giornata e con chiunque a scopo estorsivo politico per fare carriera. I vitalizi d’oro dei parlamentari siciliani non sono stati tagliati per una questione di corruzione ne siamo convinti meglio indagare. il volere per forza accettare un poliziotto come compagno è estorsione indagate

  5. Contina ……….stesso commento anche la minaccia ai cellulari e le effrazioni notturne con furto di bollettini pagati sono all’ordine del giorno. State attenti persona poco raccomadabile………cercano consensi di forza per migliorare la loro vita e si irritano quando uno dice di non essere interressato………apertamente

  6. continua….ogni volta che questo tizio viene pietro alongi ( commentato ) o sbugiardato scattano altre minacce. Una rete di gente quasi sempre indigente come se intorno a lui ci fosse dietro la mafia. .La parola corrotto irrita sempre e scattano le molestie o gli sfregi anche in casa. suppellettili rotte e altre cose. la simulazione di reato è all’ordine del giorno con finti gesti e provocazione lo scopo è appioppare denuncie di molestia attraverso la calunnia e la molesia. state attenti

  7. Ci tengo a precisare che noi siamo un gruppo di testimoni che diffonde informazioni che riteniamo utili alla giustizia. Siamo sotto pseudonimo la legge ce lo consente. Che mai ha inteso perseguitare o molestare nessuno, commentiamo solo per legittima difesa. Questa persona è imputata di corruzione ed è sicuramente colpevole. A settembre presumiamo arriverà la sentenza di condanna. Non sa a che santo votarsi prima per farsi levare un accusa di corruzione che si è meritato tantissimo. Molesta e organizza siparietti in mezzo alla strada con suoi complici si a maschi e femmine, loschi figuri calunniando chi pensa gli possa essere utile a non farsi condannare estorcendo consensi lui e le siggnorine poco rifinite di cui si serve e che ingiuriano. Molesta a siringa o il sonno di quelli che pensa possano essere abbastanza potenti per aiutarlo. E’ un molestatore e un minacciatore. In particolare tortura giornalisti o cerca di corromperli o prevaricarli. Perché nessuno gli dedica più attenzione o lo fa importante. A questi loschi fa proferire anche ingiurie e tormenti a siringa. Gli piace comandare sulla pelle degli altri. si serve in particolare anche di poliziotti corrotti e provoca le persone per poi cercare di appioppargli indagini e guai giudiziari. Lo fa fare quando crede le persone che prende di mira sono a solo e senza testimoni. Questa gente capisce solo minchia e testimone facile. Non sopportano essere snobbati. Sono anni che vediamo schifezze e cerchiamo di avvertire la giustizia ma le denunce vengono sempre insabbiate dalla polizia. Presumiamo per interessi politici. I bullismi sono all’ordine del giorno. Veri e propri stalkers. Solo perché sono snobbati. Si serve anche di loschi figuri, e passeggiamenti in auto, con minacce di provocare querele dopo avere provocato e molestato. Veri e propro agguati. Interessi fortissimi legano questo soggetto a molti che hanno anche preso il posto di lavoro o gli ha fatto lavori tra cui camionisti corrotti ed ex informatori della polizia .che lavorano a carini Speriamo che qualche onesto prenda in considerazione le nostre informazioni

  8. Ma questo ex deputato non è imputato di corruzione? quando si dice l’ipocrisia…….politica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.