Economia & LavoroPrimo Piano

Al porto di Palermo la circolazione è verde

da sx: Giovanni Ferrandelli, venditore Gi.Bi. Auto, Franco Figura, presidente OSP, Raffaele Bencivenga, ZM Renault Italia, Matteo Scannaliato, direttore commerciale Gi.Bi. Auto, Vincenzo Cannatella, commissario straordinario Autorità portuale di Palermo, Giacomo Bisconti, amministratore unico Gi.Bi. Auto Palermo

L’OSP, l’azienda che espleta alcuni servizi nel porto di Palermo, ha appena acquistato due veicoli elettrici. Si tratta di un Kangoo Z.E. 2 posti e di un Kangoo Maxi Combi Z.E. 5 posti della Renault, veicoli completamente elettrici, 100% ecologici e, quindi, in armonia con l’ambiente.

Entrambi i mezzi verranno utilizzati all’interno del porto per assicurare il trasporto dei passeggeri dai varchi alle navi e viceversa.

“I due furgoni serviranno a fornire un ulteriore servizio ai nostri passeggeri”, commenta Vincenzo Cannatella, commissario straordinario dell’Autorità portuale di Palermo. “Il mare è una risorsa ambientale, economica, infrastrutturale, turistica e culturale strategica per la città, è necessario tutelarlo e valorizzarlo all’insegna della sostenibilità. Occorre, cioè, puntare sul risparmio energetico e su sistemi di mobilità a basso impatto. Per contrastare il problema delle emissioni nel nostro porto è opportuno individuare soluzioni che permettano la difesa dell’ambiente, tramite la riduzione dei consumi di combustibile, e l’uso di nuove fonti di energia all’interno del sistema portuale”.

Il presidente dell’OSP, Franco Figura: “Anche nel porto di Palermo il futuro è verde e questo impegno sostenuto dall’OSP non fa che confermare – dopo l’installazione dell’impianto fotovoltaico, realizzato con Magazzini Generali Scarl, che garantisce una riduzione di inquinamento atmosferico pari a 1100 tonnellate  di CO2 all’anno – la svolta sostenibile che supportiamo  e che non si ferma qui.  L’impegno eco-responsabile porterà anche delle economie, grazie ai costi di energia, uso e manutenzione decisamente inferiori”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.