Esteri

Al cinese Mo Yan il Nobel per la letteratura

Il Premio Nobel Mo Yan

Il Made in China spopola ormai nel mondo e conquista anche il Nobel: allo scrittore cinese Mo Yan va infatti Il Nobel per la Letteratura.

L’autore è famoso in tutto il mondo per la pubblicazione nel 1987 di “Sorgo rosso”, un libro che parla della Cina più vera e cruda, dalla realtà delle spose bambine agli orrori e i lutti della guerra.

Nessun arteficio letterario nelle opere di Mo Yan: sua più grande qualità è descrivere i fatti nella loro essenzialità, nella maniera più apolitica possibile. Mo Yan è infatti tra i pochi autori cinesi che, pur non essendosi mai schierato con il regime e vantando una sua indipendenza intellettuale, non ha mai inteso la letteratura come critica politica bensì come mera rappresentazione della realtà della sua terra.

Proprio nella primavera del 2013 sarà pubblicato “Rane”, un libro che descrive l’applicazione pratica della politica del figlio unico in Cina. Protagonista del libro è infatti un’ostetrica che all’amore per il suo lavoro e per la vita deve necessariamente anteporre le disposizioni del regime sul controllo delle nascite. Per questo motivo la donna sarà “costretta” a praticare migliaia di aborti e andar contro il principio a capo del suo lavoro, cioè permettere la vita.

Lo scrittore cinese, in occasione della premiazione a Stoccolma, ha lanciato un appello per la liberazione del connazionale Liu Xiaobo, Nobel per la pace nel 2010. Quest’ultimo si trova attualmente in carcere ed è stato condannato ad 11 anni per “sovversione”, avendo redatto un testo filo democratico che ha sconvolto l’intera Cina.

Rosaria Cucinella

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close