Cronaca

Aggressione omofoba a Roma: coppia insultata e pestata

Foto internet

Ancora una volta si torna a parlare di aggressioni omofobe nella Capitale: la scorsa notte in via Ostiense, fuori dai locali della movida romana, Luigi Esposito e Nicolas Garcia sono stati aggrediti da un gruppo di sette persone, composto da quattro ragazzi e tre ragazze; questi li hanno avvicinati con fare minaccioso, prima gli insulti e poi le botte. A denunciarlo Imma Battaglia, presidente Di gay Project.

Uno dei giovani, secondo il racconto di Battaglia, ha tentato «di entrare nella propria auto ma ne è stato tirato fuori a forza, buttato per terra e preso a calci e pugni. L’altro ha cercato invano di difendere l’amico, ricevendo un pugno in un occhio. Gli aggressori hanno utilizzato anche una bottiglia rotta».

Un terzo ragazzo (amico dei due gay), che ha assistito alla scena e che fortunatamente è riuscito a scappare, ha chiamato subito i Carabinieri che in poco tempo sono riusciti ad arrestare i colpevoli. Ai due ragazzi, trasportati d’urgenza in ospedale, i medici hanno riscontrato trauma cranico, fratture multiple e lesioni varie. Per una prognosi di trenta giorni.

La stessa Imma Battaglia dichiara: “Roma è ormai diventata terra di nessuno,abbandonata a se stessa ,alla criminalità alla violenza e al caos: si percepisce con chiarezza un senso di pericolo, precarietà e insicurezza dovuto all’assenza della politica. Le politiche sulla sicurezza devono andare di pari passo con un grande lavoro di educazione alle differenze e formazione nelle scuole”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.