Cronaca

Sequestrati 100 chili di Pane a Palermo

Pane (foto Internet)

Ancora un intervento della Polizia Municipale di Palermo sul fronte dei controlli predisposti dal Comandante Vincenzo Messina, sulla sicurezza alimentare e della igienicità dei prodotti offerti ai consumatori.

Gli agenti del Naf  (Nucleo Antifrodi), hanno scoperto una consistente attività di panificazione e prodotti da forno condotta in un locale, peraltro riscontrato in pessime condizioni igienico sanitarie, ubicato al piano terra di un immobile di Via Ugdulena.

Al momento del sopralluogo sono state identificate alcune persone dedite alla panificazione ed al confezionamento di pane e prodotti da forno (crostini, brioches, pangrattato).

È stato altresì riscontrato il cattivo stato di conservazione, soprattutto del pangrattato, posto in sacchi di carta aperti senza alcuna protezione ed a diretto contatto col pavimento.

Pronto per la commercializzazione alla grande distribuzione, il pane giaceva sulla soglia del locale, esposto agli agenti atmosferici, dentro ceste di vimini logore e sudicie.

Il locale utilizzato presentava gravi carenze igienico sanitarie, con il pavimento sporco e le pareti scrostate con ragnatele diffuse.

Alla richiesta delle previste autorizzazioni il conduttore dell’attività, A.C. di 47 anni, si dichiarava sprovvisto di alcuna autorizzazione amministrativa e non esibiva il certificato di agibilità e di destinazione d’uso dell’immobile.

In pratica un’attività fantasma la cui prosecuzione veniva sospesa dagli uomini del Naf con il sequestro di 100 chili di pane e prodotti da forno, delle attrezzature utilizzate per la panificazione ed il confezionamento e l’apposizione di sigilli onde evitare il perpetrarsi della potenziale pericolosità per la salute pubblica.

Il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per le violazioni compiute in materia di sicurezza alimentare, salubrità e buona conservazione delle sostanze poste in vendita per l’alimentazione.

L’etichettatura del pane faceva riferimento ad uno stabilimento residente nella provincia e sono in corso ulteriori indagini destinate ad accertare l’intero ciclo merceologico dei prodotti da forno, dalla lavorazione alla individuazione dei canali di vendita.

“La tutela della sicurezza alimentare – dice il Comandante Vincenzo Messina – è uno dei nostri obiettivi prioritari per la difesa dei consumatori, connesso al contrasto dell’abusivismo commerciale a garanzia di coloro i quali operano nella legalità”.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.