PoliticaPrimo Piano

Abolizione delle Province: in Sicilia si passa da 9 a 6

Palazzo Comitini, sede della Provincia di Palermo

Tempo di spending review anche per gli Enti locali. Dopo i tagli alla spesa diretti ai cittadini, anche le amministrazioni pubbliche sembrano piegarsi al diktat del Governo Monti acconsentendo, tra le altre cose, alla riduzione del numero delle Province, considerate perlopiù come inutili, mastodontici carrozzoni mangiasoldi.

Il Governo nazionale sta approntando il testo definitivo, che sarà varato il prossimo mese, sul numero delle Province italiane che passeranno, quelle a Statuto ordinario, da 86 a 50. Le Regioni a Statuto speciale avranno tempi più lunghi per decidere quali e quante Province abolire, previo parere positivo di Roma.

In Sicilia sembra delinearsi una prospettiva di tagli molto soft: il numero delle Province passerebbe da 9 a 6 e verranno istituite le cosiddette “Città Metropolitane” (Palermo, Catania, Messina). La proposta è stata avanzata dall’Unione Regionale Province Siciliane (Urps) promuovendo il testo dal titolo ”Norme su riordino delle Province e istituzione delle Città Metropolitane” il quale dovrebbe essere varato tra sei anni. Questo permetterà di affrontare le elezioni provinciali del prossimo anno ancora col vecchio sistema vigente.

Giovanni Avanti, presidente della Provincia di Palermo e dell’Urps, analizza la situazione, delineando le prospettive di intervento: “È necessario attuare adesso questa riforma, attraverso il riordino degli Enti locali siciliani. L’obiettivo è quello di contenere i costi della spesa pubblica e allo stesso tempo fornire servizi qualitativamente migliori e più efficaci ai cittadini. Ciò – prosegue – consentirà di definire un nuovo e più adeguato assetto istituzionale in grado di sostenere gli impegni futuri che ci attendono”.

Una soluzione che potrebbe però non soddisfare le esigenze del Governo centrale che chiede sangue e sudore non solo ai comuni cittadini.

Marco Cirincione

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

  1. Presidente Avanti,vada avanti dove sono finiti i trenta milioni investiti dalla provincia in titoli spazzatura?Organizzi la Provincia in festa|Tanto il popolo vuole le tre F,Farina,Festa e F…….Avanti popolo alla riscossa…….||||||

  2. In Sicilia passare da 9 province a 6 province equivale ad una presa per i fondelli. E’ solo un modo per dire lo abbiamo fatto anche se ciò non produrrà effetti. Che incapaci.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.