Cultura

A Sciara si parla di ‘Archeoastronomia’

Stonehenge di notte

Si parla di Archeoastronomia nella Sicilia preistorica e si avrà l’opportunità di osservare la volta celeste con telescopio dal sito megalitico di Mura Pregne. C’è tutto questo nell’appuntamento serale di giovedì 23 Agosto 2012 nell’ambito delle “Notti dell’Archeologia”, iniziativa realizzata da SiciliAntica e dall’Amministrazione comunale, che si tiene a Sciara dal 20 al 26 Agosto 2012.

La conversazione, che vedrà come relatore Andrea Orlando, archeoastronomo e astrofisico, si terrà nella terrazza della biblioteca comunale a Sciara, nella parte absidale della chiesa di Sant’Anna nella piazza principale del paese, con inizio alle ore 21,30. A coordinare l’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica. Alle ore 23,30 invece nel complesso archeologico di Mura Pregne, grazie alla collaborazione con il Gruppo Astrofili “G. Piazzi”, sarà possibile osservare con telescopio la volta celeste.

“Le Notti dell’Archeologia” è l’evento dell’estate 2012 nel territorio. Per una settimana, dal 20 al 26 Agosto 2012, il paese di Sciara, sarà la piccola capitale dell’archeologia siciliana. Sette giorni tra musiche paleolitiche, cene preistoriche, video archeologici, laboratori per ragazzi, insieme a conversazioni su archeostranomia, megalitismo, siti archeologici e visite guidate in notturna. L’iniziativa è legata alla promozione e valorizzazione del complesso di Mura Pregne dove esistono un muro megalito e un Dolmen, risalenti alla tarda fase della preistoria siciliana, mentre nella parte alta è possibile rintracciare i resti dell’antica cittadina di Brucato distrutta da Carlo D’Artois nel 1338.

L’iniziativa si avvale anche di una serie di collaborazioni di grande prestigio: il Centro del suono di Walter Maioli, la Soprintendenza del Mare, la rivista Archeologia Viva, il Centro siciliano di Preistoria e Protostoria, l’U.I.F. Palermo, il Gruppo Astrofili “G. Piazzi”.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.