Cultura

A Palermo tutto pronto per la «Settimana delle Culture»

Fotografia, danza, teatro, passeggiate letterarie, musica, cibo di strada, attività per bambini, visite guidate, opera dei pupi, mostre, conferenze, reading, installazioni, sport e molto altro ancora. È tutto pronto per l’inizio della «Settimana delle Culture», a Palermo dal 16 al 22 settembre. Ideata, promossa e organizzata dal Comitato «Insieme per Palermo», presieduto da Gabriella Renier Filippone, a supporto della candidatura di Palermo a Capitale Europea delle Culture 2019.

Per sette giorni l’intera città sarà teatro di questa grande iniziativa, con oltre 200 eventi dislocati in vari luoghi e con una “cittadella delle culture”, allestita ai Cantieri Culturali alla Zisa. A partire da domani saranno in distribuzione in città diecimila libretti con la mappa dei luoghi (quasi settanta) dislocati in tutta la città, nei quali sono in programma iniziative. Massiccio il coinvolgimento di artisti palermitani, ma anche provenienti dal resto d’Italia e dall’estero. Un risultato importante, inoltre, è la partecipazione di numerose scuole della città, che apriranno le porte, per mostrare a palermitani e turisti le collezioni custodite nei propri musei e laboratori. Spazio anche alle visite guidate nei quartieri più antichi di Palermo e in diversi palazzi storici. Un posto di primo piano anche allo sport e alle iniziative per i portatori di handicap.

“Un’intera città in movimento, un’intera città in festa – sottolinea Gabriella Renier Filippone, presidente del Comitato Insieme per Palermo – che ha risposto in modo massiccio. Il grande successo è che sarà una grande manifestazione, interamente messa a punto da volontari, resa possibile grazie allo sforzo congiunto di tutti, privati e pubblico e a costo zero, perché tutti gli eventi sono auto-prodotti da chi li organizza”.

L’ANTEPRIMA

Le iniziative avranno una ricca anteprima, in programma sabato 14 settembre, alle 18, a Palazzo Ziino (preview per la stampa, sempre sabato 14, alle 11 a Palazzo Ziino), con l’inaugurazione della mostra fotografica “Immagini di lontananze” di Franco Sersale.

Sersale è un ‘giovane fotografo’ di 86 anni che, attraverso le immagini di questa bellissima mostra, la prima in Italia, ci racconta il suo viaggiare di una vita attraverso i luoghi dell’Oriente, dall’Afganistan alla Birmania, dall’India al Tibet all’Iran, testimone di culture, paesaggi e luoghi, poeta delle lontananze, in questi suoi scatti Sersale ci regala uno spaccato di universo: mondi lontanissimi, eppure così vicini.

L’INAUGURAZIONE

L’inaugurazione, domenica 15 settembre, nella Sala del Cinema De Seta ai Cantieri culturali alla Zisa: alle 17, in programma il concerto della Fanfara dei Carabinieri, direttore Maresciallo Capo Paolo Mario Sena, il concerto della Corale San Sebastiano della Polizia Municipale, direttrice Caterina Sandovalli; alle 18,30 l’avvio contemporaneo di tutte le mostre ai Cantieri culturali. Alle 20, l’audiovisivo “Il  Grand tour a Palermo: oggi come allora”; alle 21,30, a Palazzo Chiaramonte Steri, nella Sala delle Armi l’inaugurazione della mostra “Omaggio a Guttuso”, di Mauro Di Girolamo. E ancora, sempre ai Cantieri, dalle 18 cibo di strada, con degustazione e conversazione di Gaetano Basile, in collaborazione con l’Antica Focacceria San Francesco.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.