Primo PianoSalute & Sanità

22 Maggio 2016, La grande Giornata dell’Amore e della Gratitudine in Piazza Marina

 

12967901_939950192770964_3956924578262445484_oDopo il successo del 23 settembre 2012, ritorna, il 22 maggio 2016, l’evento “La Giornata dell’Amore e della Gratitudine”.

La Giornata dell’Amore e della Gratitudine è un momento di profonda unione dei nostri cuori nella fiducia consapevole che apre un un nuovo cammino di evoluzione umana in armonia con la Madre Terra. Oggi siamo come un unico cuore che vibra all’uninsono per l’umanità e per il pianeta. Oggi scegliamo di vivere nelle alte vibrazioni di amore e di gratitudine, imprimendole nell’acqua, elemento legato alle nostre emozioni. Oggi direzioniamo consapevolmente il nostro potere di creazione nella gioia autentica, sentendoci parte attiva di un unico sogno di vita che ciascuno di noi costruisce momento per momento. Namastè!

L’acqua, ricoprendo oltre il 70% delle terre emerse, nutre e rende possibile la vita sul nostro pianeta. L’accesso al bene più prezioso per la vita è un diritto inalienabile di ogni essere umano da condividersi con tutti gli esseri viventi. Nell’arco della nostra vita entriamo costantemente in contatto con questo elemento che fa parte di noi stessi, costituiti – così come il nostro pianeta – per oltre il 70% di acqua.

L’istituto di ricerca americano HeartMath ha documentato la presenza di un campo elettromagnetico che – come quello terrestre – circonda il nostro cuore. Le emozioni sono irradiate dal cuore umano che genera il più grande campo elettromagnetico tra gli organi del nostro corpo. La componente elettrica del campo del cuore è 60 volte più potente di quella emanata del cervello umano, mentre quella magnetica oltre 5000 volte. Le emozioni sono quindi il veicolo più potente per imprimere un’informazione nella materia, nel mondo fisico.

Un’altra evidenza scientifica è stata resa pubblica dallo studioso giapponese Masaru Emoto che ha diffuso le fotografie delle forme dei cristalli formati dall’acqua sottoposta a musiche, parole, intenzioni ed emozioni. I cristalli più belli, più armoniosi e con una geometria perfettamente strutturata si formano quando vengono impresse le vibrazioni del perdono, dell’amore e della gratitudine. Cristalli caratterizzati da meravigliose strutture armoniose sono stati rilevati addirittura in aree molto inquinate, ma con un‘emanazione positiva della popolazione che abita quei luoghi come la città di Buenos Aires e altre città del Sudamerica.

Queste evidenze scientifiche ci aiutano a comprendere come il potere insito in ciascuno di noi sia immenso, un potere infinito veicolato dalle emanate dal nostro cuore, direzionato dal nostro pensiero, sigillato dalle nostre parole e reso manifesto dalle nostre azioni. Accettando che la realtà che viviamo è frutto della nostra stessa creazione collettiva, scegliamo di accettarci e di accoglierci pienamente gli uni con gli altri. Uniti nel desiderio di cambiare e di creare insieme una nuova realtà, ci assumiamo la piena responsabilità della nostra vita.

 

L’appuntamento è giorno 22 Maggio alle ore 11:30 in Piazza Marina.

Alle ore 12:00 si terrà la Meditazione di Centratura e di Espansione del Cuore.

Uniti gli uni agli altri, tenendoci per mano o immaginando di farlo, ci colleghiamo alla Madre Terra attraverso il nostro respiro. Rimaniamo centrati in esso, ascoltando il nostro battito che ci unisce a quello di ogni essere vivente. Visualizziamo delle radici dipartirsi dai piedi che come quelle di un albero affondano nella terra, radicandoci ad essa, creando una connessione ancora più profonda che ci unisce al cuore di Madre Terra. L’energia terrestre risale dai piedi, attraversando il nostro corpo. In seguito, percepiamo il sole o immaginiamo di connetterci ad esso, visualizzando una luce nel centro di noi stessi che si espande sino a fondersi nel Sole. Al centro, nel nostro cuore, si fondono le due energie, quella terrestre e quella solare. Mettiamo ora le mani sul petto ed iniziamo a sentire l‘amore e la gratitudine crescere dentro di noi sino a ricolmarci completamente. Quando ci sentiamo ricolmi facciamo confluire questa potente emanazione nel cuore di ogni essere umano e di ogni essere vivente.

Preghiera di Benedizione dell’Acqua

In apertura del cuore emaniamo alte vibrazione di amore e di gratitudine affinché l’acqua possa tornare limpida e pura come un cristallo. Questa vibrazione si espande dal centro di noi stessi e genera effetti a cascata in ogni mare, lago, fiume, oceano sin nella più piccola goccia d’acqua, rigenerando le terre bagnate da quelle acque, le persone che bevono dalla limpidezza di questa sorgente, gli animali e le piante che abitano le sacre acque della nostra benedizione, ogni forma di vita sulla terra che viene in contatto con le alte vibrazioni di amore e di gratitudine generate dalla purezza del nostro intento.

Così È!

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.