Flavia Vento: contraria ai matrimoni gay e alle adozioni

Flavia Vento. Foto Internet

Dopo il tavolo di Mammuccari, le comparsate in tv, le polemiche, una discutibile vita politica che è passata con facilità da destra a sinistra e la sua partecipazione all’Isola dei Famosi, Flavia Vento torna a far parlare di se. Questa volta però non per promuovere il suo primo libro “Parole al Vento”, raccolta di poesie dedicate alla natura, e neppure per raccontare la sua carriera e i suoi progetti futuri ma bensì per parlare di problemi sociali.

Dopo aver manifestato senza troppa censura la sua vicinanza al Movimento 5 Stelle, la Vento è diventata una vera e propria politica e attraverso twitter dona al mondo intero opinioni, fomenta polemiche, trova soluzioni ai problemi mondiali, oltre ovviamente condividere le idee di Beppe Grillo, anche quelle più estreme.

Flavia Vento è diventata una vera e propria guru dei social network italiani. Ma gli interventi della showgirl non si limitano solo ad internet e purtroppo arrivano anche in tv. L’ultimo programma che l’ha ospitata è stato il Cristina Parodi Live su la7.

Il programma della Parodi è già da tempo in crisi, gli ascolti sono molto bassi e solo gli scandali aiutano un po’, dopo le liti tra John Peter Sloan e Vittorio Sgarbi, quella più aspra con Michaela Biancofiore, la sfuriata di Formigoni, arriva Flavia Vento con il suo intervento sui gay. L’onnipresente valletta di Libero ha dichiarato di essere contraria al matrimonio gay, all’adozione delle coppie omosessuali: “Io sono andata in chiesa e non chiedetemi cose sulla chiesa, per me se due gay si amano devono vivere insieme, amarsi, ma non fare un matrimonio in chiesa con l’abito bianco, no. Trovo assurdo che due gay possano adottare un figlio” ha detto la soubrette.

Ma ha anche voluto chiarire di non avere problemi con gli omosessuali: “Allora innanzitutto io volevo dire che ho moltissimi amici gay, che adoro, che li voglio bene e hanno una marcia in più, nel senso che sono veramente spiritosi, non so perché hanno questa marcia in più i gay. Però sono abbastanza contraria al matrimonio, secondo me: non credo che una famiglia sia fatta da due uomini.

Credo che la famiglia sia fatta – non per il matrimonio in Chiesa perché sto parlando della chiesa o del matrimonio civile – credo che la famiglia sia fatta da un uomo e da una donna. Sposarsi in chiesa con l’abito bianco fa un po’ ridere”. Ovviamente queste dichiarazioni hanno alzano polveroni mediatici senza precedenti, hanno infastidito la comunità omosessuale italiana e non pochi spettatori, che si sono scatenati su Twitter con insulti e commenti sarcastici rivolti alla soubrette.

Lei ha risposto: “Ma in Italia ci sono milioni di chiese, abbiamo il papa e ora so’ diventati tutti pazzi per le nozze gay? C’è qualcosa che non quadra”.

Valentina Molinero

Post correlati:

  1. Santanché contro Vento: “Cervello di plexiglass”
  2. Facebook: via il diario, si ritorna alle origini
  3. Crocetta alle prese con il puzzle della giunta
  4. Stop alle consulenze e ai dirigenti esterni, al via la spending-review siciliana

2 commenti per Flavia Vento: contraria ai matrimoni gay e alle adozioni

  1. Njörðr 21 novembre 2012 at 15:41

    È sempre un “piacere” vedere come la signora Vento argomenti le sue tesi. Poveri noi.

    Rispondi
  2. Vivian 21 novembre 2012 at 15:50

    Ma in base a che cosa dice che i gay hanno una marcia in più?? E’ il vuoto fatto donna. L’ignoranza fatta carne. Pazzi noi che non la eliminiamo da tv radio social network.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Categorie