Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Cultura / XI edizione del Premio Internazionale Beato Padre Pino Puglisi, la serata al Teatro Jolly

XI edizione del Premio Internazionale Beato Padre Pino Puglisi, la serata al Teatro Jolly

Una serata in onore del Beato Padre per celebrare un uomo dall’eccezionale carisma che 22 anni dopo la sua scomparsa continua ad essere da forte esempio per chi si batte e crede nell’impegno sociale in favore del prossimo.

Cerimonia che l’Associazione Jus Vitae, la Cisl, il Brass Group con la direzione artistica di Francesco Panasci, Presidente del gruppo editoriale Panastudio, hanno dedicato alla memoria di Aylan, il bimbo siriano annegato durante il viaggio in mare verso l’Europa. La foto del suo corpicino steso esanime sul bagnasciuga di una spiaggia turca ha scosso le coscienze di un Occidente a volte distratto e superficiale verso il fenomeno migratorio.

I premi assegnati hanno avuto come protagonisti associazioni internazionali e nazionali che si sono particolarmente distinte per lo straordinario impegno umano e sociale sul territorio: l’Associazione Cuore Amico, una significativa attività svolta a favore dei disabili a Palermo; l’Associazione Salvamamme, particolarmente attiva nel Lazio a favore delle persone disagiate; l’Associazione Migrantes con Mons. Giancarlo Perego, si batte nell’affermazione dei diritti dei migranti e dei minori; Maurizio Patriciello, un parroco di frontiera che giornalmente a Caivano nella Terra dei Fuochi afferma con la forza della militanza i principi della legalità. Tra i premiati due straordinarie figure, Francesca De Luca, preside di un Istituto con sede a New York nel Queens che con la forza della fede giorno per giorno è riuscita ad aggregare sempre più studenti, e l’Associazione Yrenping, che difende in Cina i diritti umani e delle minoranze anche a rischio di pesanti ritorsioni da parte del governo.

La significativa serata è stata caratterizzata da un ulteriore momento di cultura dove hanno trovato spazio i giovani premiati , concorrenti  del concorso “Pino u Corto”, rassegna di cortometraggi realizzati da giovani studenti sulla straordinaria figura del Beato: 3° classificato pari merito Arianna Antonini del Liceo linguistico Regina Margherita con il progetto dal titolo L’albero del coraggio; 3° classificato pari merito Liceo artistico statale G. Damiani con la Prof.ssa Maria Muratore con il progetto dal titolo … alla gente di Brancaccio; 2° Classificata Costanza La Bruna del Liceo Classico Umberto I con il progetto dal titolo Pino ù Corto; 1° classificato Parlamento della Legalità Internazionale istituto Ferrara di Palermo con il prof. Nicolò Mannino con il progetto dal titolo Il mio Paese (l’Italia) è semplicemente Bellezza.

L’emozionante voce di Roberta Gamberini, accompagnata al piano dal maestro Salvatore Bonafede, i suoni dell’anima sprigionati dall’arpa di Giorgia Panasci, e le parole scaturite dal cuore e messe in musica da Valter Iuretig, hanno sottolineato l’alto valore artistico che ha espresso la manifestazione.

L’esibizione dell’orchestra formata  da circa trenta bambini dell’ Istituto comprensivo Santa Marina-Policastro di Caselle in Pittari, provincia di Salerno. È stata dimostrazione tangibile della forza interiore della musica espressa dagli strumenti dei piccoli studenti.

La singolarità e il significato profondo di un premio internazionale di tanto spessore è stata sancita dalla presenza e dalle parole di sua eminenza l’arcivescovo Corrado Lorefice.

Massimo Brizzi e Celeste Bufalino

About Il Moderatore

Check Also

Salvatore Di Carlo apre la sua campagna a Cefalù e le Madonie rispondono al richiamo del “Nuovo” (Gallery)

Salvatore Di Carlo apre la sua campagna a Cefalù e le Madonie rispondono al richiamo del “Nuovo” Grande  …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: